Apple Pay: come funziona? paga con iPhone o Watch

Apple Pay è finalmente disponibile anche in Italia. Il sistema di pagamento di Cupertino era già disponibile da due anni negli USA. Sono ancora poche però le banche e le carte che hanno aderito al servizio.

Questo tipo di servizio è disponibile solo per i possessori di un prodotto del marchio Apple: iPhone, Watch, iPad e Mac.

Ma come funziona Apple Pay?

Un sistema molto semplice e immediato che permette di registrare la propria carta in memoria, ad esempio su iPhone, ed utilizzarla ogni qual volta si desidera effettuare un pagamento. L’Apple Pay è disponibile solo in quei negozi che dispongono di Pos (la macchinetta per il pagamento con carte e bancomat) e che presentano una di queste due icone.

apple pay simboliAl momento dell’acquisto, basta avvicinare l’iPhone al Pos e appoggiare il pollice sul sensore di impronta Touch ID. Se sono state impostate diverse carte si potra decidere con quale pagare. Operazione similare per Apple Watch: si preme due volte il tasto destro e si avvicina al Pos. Un’operazione molto comoda e rapida che permette di evitare di tirare fuori il portafogli. Quando si è in un negozio o a fare la spesa non si ha tempo di stare a cercare qualcosa. È proprio per questo che Apple ha deciso di immettere questo sistema nel mercato.

apple pay watch

Agevolare le persone e aiutarle nelle azioni del quotidiano. Questo è ciò che spinge il marchio a creare soluzioni efficaci ed estremamente semplici.

Per quanto riguarda gli altri dispositivi, iPad e MacBook, è possibile effettuare pagamenti solo su app o siti e-commerce.

Sono diversi i negozi fisici nei quali effettuare pagamenti di questo genere. Tra i più conosciuti troviamo: H&M, Carrefour, Sephora, OVS, Esselunga e molti altri.

Per ora il servizio è disponibile solo per Unicredit, ma entro la fine dell’anno sarà disponibile anche per Banca Mediolanum, American Express, Carta BCC e Fineco Bank.

Configura il tuo Apple device!