Apple: 1.000 miliardi di dollari

A Billion Dollar Apple

Apple non si ferma più, nuovo record storico, prima società al mondo a valere 1.000 miliardi di dollari

Nella giornata di ieri, al Nasdaq, la borsa di New York dei titoli tecnologici, Apple ha raggiunto la quotazione record di $ 207,05 per azione, vale a dire 1.000 miliardi di capitalizzazione. E’ stato un momento storico per Apple e per il suo amministratore Tim Cook, che si è preso una bella rivincita verso coloro che alla morte di Steve Jobs dubitavano delle sue capacità manageriali.

Numeri da capogiro per l’azienda di Cupertino, per capire meglio le proporzioni del valore raggiunto da Apple basti pensare che vale quattro volte l’economia della Grecia, più del Pil della Turchia e dell’Olanda e più della somma delle quattro maggiori banche americane, più di ogni casa automobilistica e petrolifera.

La storia di Apple, però, non è sempre stata rose e fiori. Nata nel 1976 per mani di Steve Jobs e Steve Wozniak, divenne nei primi anni ’80 uno dei marchi più famosi al mondo. Nel 1985, però, il fondatore Steve Jobs venne cacciato dall’azienda ed iniziò la sua discesa, culminata nel 1996, quando valeva meno di 3 miliardi di dollari e Steve rientrò come CEO. Da quel giorno la crescita non si è più fermata, grazie alle idee innovative di un genio visionario, che prima con gli iPod e poi con gli iPhone ha permesso ad Apple di raggiungere questo traguardo storico.

Il presente ed il futuro sono in mano a Tim Cook, che ha dimostrato, in questi 7 anni dalla scomparsa di Jobs, di saper portare avanti i progetti del suo predecessore e di far continuare a crescere l’azienda nonostante la competitività delle aziende concorrenti.