Apple Pay: come funziona? paga con iPhone o Watch

Apple Pay è finalmente disponibile anche in Italia. Il sistema di pagamento di Cupertino era già disponibile da due anni negli USA. Sono ancora poche però le banche e le carte che hanno aderito al servizio.

Questo tipo di servizio è disponibile solo per i possessori di un prodotto del marchio Apple: iPhone, Watch, iPad e Mac.

Ma come funziona Apple Pay?

Un sistema molto semplice e immediato che permette di registrare la propria carta in memoria, ad esempio su iPhone, ed utilizzarla ogni qual volta si desidera effettuare un pagamento. L’Apple Pay è disponibile solo in quei negozi che dispongono di Pos (la macchinetta per il pagamento con carte e bancomat) e che presentano una di queste due icone. Continua a leggere Apple Pay: come funziona? paga con iPhone o Watch

App o sito da mobile?

App o sito web responsive? Si sa che al giorno d’oggi la user experience è di fondamentale importanza, perché gli utenti vogliono navigare da mobile in modo semplice e immediato. Per fare in modo che l’esperienza sul sito sia di qualità, bisogna valutare bene se investire in un sito responsive oppure in un’applicazione mobile.  La migliore soluzione sarebbe la possibilità di svilupparle entrambe.

Innanzitutto possiamo dire che quando si tratta di acquistare, gli utenti preferiscono vivere un’esperienza da mobile, escludendo quasi del tutto le attività da desktop. A confermarlo è il sito Criteo attraverso il H1 2016 State of Mobile Commerce Report.

Per quanto riguarda la differenza tra app e siti mobile, bisogna valutare alcuni fattori molto importanti. Tra questi: il target, il budget a disposizione e gli obiettivi che si vogliono raggiungere. Entrambi hanno naturalmente vantaggi e svantaggi di cui tener conto per poter prendere una decisione consapevole. Continua a leggere App o sito da mobile?

Posizionamento su Google, quanto è importante?

Oggi parliamo di posizionamento su Google e sui motori di ricerca. La SEO, Search Engine Optimization. Ramo del web marketing che si focalizza sull’accrescere la visibilità delle pagine di un sito nei risultati organici dei motori di ricerca. La maggior parte delle attività di posizionamento vengono fatte per ottimizzare il sito su Google, in quanto è il motore di ricerca più utilizzato.

La Search Engine Optimization include molti aspetti. Dalle parole che compongono i testi delle pagine, al modo in cui è possibile giungere al sito tramite link da altri siti. Continua a leggere Posizionamento su Google, quanto è importante?

CRM 4.0, la tua azienda nella rete

E’ disponibile la nuova release 4.0 del B2B. Una web application sviluppata da MEDIASTUDIO per gestire e controllare in modo semplice e sicuro, tutte le attività di un’azienda.
L’applicazione si collega al vostro gestionale, generando automaticamente tutte le informazioni online su piattaforma Web, dove ogni utente abilitato e autentificato può monitorare l’andamento dei propri dati di competenza, dalle attività sul proprio calendario, al portafoglio ordini, bolle fatture, e tutta la situazione contabile, dalle statistiche dell’ordinato alle vendite (articoli, modelli, finiture, budget, redditività e proiezioni) e molto altro.

pc-laptop Continua a leggere CRM 4.0, la tua azienda nella rete

Fabbrica delle Idee – secondo giorno, Pordenone c’è

Secondo giorno ricco di novità, e soprattutto di presenze, alla Fiera Campionaria di Pordenone. Già dalle prime ore di apertura si intravedeva un afflusso di visitatori decisamente in aumento, con file di persone in coda alla biglietteria centrale fin dalle ore 10:00. Pordenone ha accolto positivamente le iniziative di questa edizione della Fiera, apprezzando in particolar modo il PAD 5 “Fabbrica delle Idee”.

L’evento dedicato all’innovazione, la tecnologia e il territorio sembra rappresentare quel ‘fattore X’ che mancava da anni alla manifestazione. Una “Fabbrica delle Idee” premiata in primis come Idea, come punto di partenza per ri-avviare ed incentivare lo sviluppo economico del territorio friulano. Un’Idea ricca di novità e stimoli: dagli stand Electrolux con gli elettrodomestici del futuro, Onda Communication con la comunicazione ‘mobile’, Jacuzzi, Polo Tecnologico di Pordenone, e RayGlass, Palazzetti. Nella categoria ‘per il territorio’, si distingue ASDI Distretto del Mobile Livenza che propone le soluzioni per l’arredo realizzate in collaborazione con IPSIA Scuola del Mobile di Brugnera. Nella categoria innovazione e sviluppo spicca il desk Mediastudio, ricco di tecnologia ‘touch’: dalla lavagna interattiva all’iPad, passando ovviamente per il fratello minore ‘iPhone’.

Nei prossimi giorni vi terremo aggiornati sullo sviluppo dell’evento. Nel frattempo, se siete voi ad avere un’Idea, potete sempre partecipare al nostro esclusivo Contest.

SOCIAL FEEDback PROMOTION – il Canada visto dai turisti

In uno scenario dove la comunicazione online guidata dai Social Media promuove caratteristiche come la trasparenza, la collaborazione/scambio di opinioni e il ‘real-time’, DDB Vancouver decide di sfruttare al massimo questi elementi per promuovere il turismo in Canada. La soluzione sono i ‘digital storescapes’, delle vetrine digitali multi-touch dove appaiono contenuti riguardanti il Canada raccolti in tempo reale dai canali Twitter e TwitPic.

L’obiettivo è di comunicare in maniera diretta, efficace ed intuitiva, la bellezza e le varie opportunità turistiche che il Canada può offrire. Una mission decisamente interessante, sopratutto visto il target di riferimento: il cittadino medio americano. La scelta quindi è ricaduta sul media ‘per eccellenza’, sullo strumento più diffuso e utilizzato capillarmente a livello mondiale, il Social Media. Nel Social Media, in questo caso Twitter, era già presente un ampio ‘buzz’ riguardante il Canada prodotto dai numerosi turisti realmente in visita in quel momento. La produzione di nuovi contenuti è stata sostenuta da un concorso, rivolto agli americani e ai turisti in Canada, che seguendo ‘@keep_exploring‘ su Twitter e partecipando alla conversazione online potevano vincere un viaggio in Canada. A questo punto, per sfruttare le caratteristiche del Social e l’impatto più ‘tradizionale dei billboards, sono stati introdotti i ‘digital storescapes’: enormi pareti touch-screen dove i passanti possono visualizzare in tempo reale il buzz e le esperienze di viaggio di migliaia di persone. Un progetto molto ambizioso che vedrà la luce a fine luglio 2010 nelle città di New York, Chicago e Los Angeles.

Stiamo assistendo ad una nuova evoluzione Social. Finita la battaglia tra ‘vecchi’ e nuovi media, possiamo realizzare come sia efficace il loro utilizzo congiunto.

iAd: l’esclusiva advertising platform di Apple

Apple con lo sviluppo dell’iPhone OS 4.0 ha presentato la sua nuova piattaforma di pubblicità mobile ‘iAd‘. Lazienda di Cupertino punta ancora una volta sul mobile advertising dopo l’acquisizione nel gennaio scorso di Quattro Wireless.

Le aziende possono utilizzare iAd per promuovere i propri prodotti all’interno delle applicazioni iPhone. Una nuova formula di advertising che intende sviluppare al massimo l’emozione e la possibilità d’interazione con il consumatore. Secondo Steve Jobs è un’opportunità unica, un sistema per mantenere l’utente all’interno dell’applicazione utilizzata e contemporaneamente gli permette di fruire di contenuti pubblicitari multimediali (video, giochi, cataloghi). Le applicazioni advertising possibili con iAd sono innumerevoli: dalla personalizzazione di un prodotto (NIKE id), alla scelta di diversi oggetti da catalogo (Target Store), alla preview di un nuovo film (Disney’s Toy Story).

La piattaforma iAd potrà quindi contare su alcune caratteristiche di forte impatto per il consumatore e accedere ad un mercato di circa 1 miliardo di impressions al giorno su oltre 100 milioni di dispositivi iPhone al Mondo. iAd si presenta come un nuovo sistema di mobile advertising valido ed estremamente innovativo, in grado di rivaleggiare nel settore della pubblicità ‘in movimento’ con il leader del settore Google AdWords.

Mobile Marketing: largo ai Mobile Coupons!

Una recente ricerca di Compete ha dimostrato come mentre gli utilizzatori del cellulare siano favorevoli ad azioni promozionali personalizzate, il mobile marketing non abbia ancora dar prova di tutte le sue potenzialità. Il mobile che solo un anno fa sembrava uno strumento troppo giovane per essere adottato a pieno dal marketing, ha una schiera di utenti maturi e pronti a guidarne la crescita.

Lo studio evidenzia come oltre il 36% degli utenti desideri ricevere coupons promozionali personalizzati sul proprio telefonino ma solo il 9% è stato raggiunto nell’ultimo anno da questo tipo di promozioni. In questo caso non solo sono gli utenti stessi a richiedere un ‘servizio’ ma hanno anche le idee molto chiare su come e cosa vogliono ricevere. Ecco quindi delinearsi delle richieste precise e ben definite: il 29% vorrebbe avere la possibilità di scannerizzare un codice sul prodotto per avere subito uno sconto, mentre il 26% vorrebbe delle offerte da poter salvare nel proprio telefonino ed utilizzare a piacimento in futuro. L’SMS si dimostra ancora come la scelta più facile per la comunicazione mobile con il 26% di utenti intervistati favorevoli, mentre il 15% si è dichiarato disponibile a ricevere qualsiasi formato di pubblicità sul telefonino.

Dopo un primo lento sviluppo sembra che il mobile marketing sia finalmente pronto a ‘dare i numeri’. E i questo caso sono tutti indubbiamente molto positivi.