LIVING FOR ALL KITCHEN

Living All Kitchen: un’iniziativa di ricerca e sviluppo industriale co-finanziata dalla Regione FVG e promossa da un gruppo di aziende e centri di ricerca regionali (Snaidero Rino Spa, Sipro Srl, Inoxfim Srl, Teletronica Spa, Mediastudio Srl, Rino Snaidero Scientific Foundation, Friuli Innovazione, AREA Science Park e Università di Udine). Un progetto innovativo che scaturisce dalla collaborazione tra ricerca e impresa, che intende integrare nuove tecnologie domotiche e servizi a distanza all’interno dell’ambiente-cucina per migliorare la qualità della vita delle persone.




TECNOLOGIE ABILITANTI PER GLI AMBIENTI DOMESTICI   Presentazione Risultati del Progetto LAK


Oggi martedi’ 9 luglio 2013, alle ore 9:30 presso la Sala Valduga CCIA di Udine (Piazza Venerio 7/8), saranno presentati i risultati del progetto LAK LIVING FOR ALL KITCHEN co-finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia che ha coinvolto aziende e importanti centri di ricerca regionali. Un progetto che ha realizzato un ambiente cucina innovativo, in grado di rispondere alle esigenze di comfort, sicurezza, ergonomia, risparmio energetico, personalizzazione e socializzazione, in una logica di design-for-all. Grazie all’intervento di uno dei massimi sociologi italiani e di esperti a livello internazionale sull’evoluzione delle tecnologie negli ambienti domestici, il convegno offrirà un’ampia panoramica sull’inntegrarzione negli ambienti domestici di tecnologie domotiche e servizi innovativi a distanza per migliorare la qualità di vita delle persone.

Durante il convegno Milvio Zaccariotto (AD Mediastudio) illustrerà brevemente qual’è stato il ruolo strategico di Mediastudio, in questi 3 anni di sviluppo, all’interno del progetto LAK delle attività inerenti al “Simulatore e interfaccia LAK”. In particolare Zaccariotto esporrà il lavoro, frutto di grande esperienza nel settore e dell’investimento di numerose risorse, dedicato alla realizzazione del simulatore ambiente 3d e dell’interfaccia grafica LAK ottimizzata per l’utilizzo su dispositivi touch screen e su tablet.



Interverranno inoltre Giovanni Da Pozzo (Presidente CCIAA di Udine), Edi Snaidero (Presidente Snaidero Rino spa, Majano -Udine), Ketty Segatti (Direttore Servizio Istruzione, Università e Ricerca – Regione Friuli Venezia Giulia), Francesco Morace (sociologo e Presidente Future Concept Lab, Milano) “Il futuro oltre la crisi: i nuovi paradigmi del consumo”, Carl Telford (senior consultant Strategic Business Insights – Menlo Park California, USA) “Tecnologie domotiche e persone fragili: trend e scenari di sviluppo internazionale”, Nicola Palmarini (Direttore Human Centric Solutions Center – IBM Europe, Segrate – Milano) “Tecnologie abilitanti per la casa del futuro: esperienze e prospettive”, Felice Pietro Fanizza (Direttore Rino Snaidero Scientific Foundation, Majano – Udine) “LAK Living for All Kitchen: tecnologie e innovazioni per una cucina più vivibile”.

Nella seconda parte dell’evento sarà presentata la tavola rotonda “Ambient Assisted Living: presente e futuro del Cluster Nazionale Tecnologie per gli Ambienti di Vita”, moderata da Ketty Segatti (direttore Servizio Istruzione, Università e Ricerca – Regione Friuli Venezia Giulia). Partecipano al dibattito i rappresentanti del Cluster Nazionale “Tecnologie per gli ambienti di vita”: Andrea Blandì (direttore Parco Tecnologie Assistive – Campus Leonardo/SED- Scuola Superiore Sant’Anna, Pontedera, Pisa), Cristina De Capitani (responsabile sviluppo progetti Univ. Lecco), Sauro Longhi (direttore Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione – Università Politecnica delle Marche, Ancona), Fabio Pianesi (responsabile Computational Cognitive Lab – Fondazione Bruno Kessler, Trento), Franco Scolari (FVG as a l@b – Friuli Venezia Giulia).

E’ richiesta la registrazione online: http://iscrizione.questionform.com/public/LAK

Per informazioni: Servizio Trasferimento Tecnologico AREA Science Park Tel. 040.3755275/5301 E-mail: serviziott@area.trieste.it
www.mediastudio.it



GRANDE SUCCESSO PER IL PROGETTO LAK A MILANO


Ha riscosso molto interesse la conferenza stampa tenutasi a Milano presso lo Showroom Snaidero Misura Casa e relativa all’ambizioso progetto di ricerca industriale “LAK”, co-finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia attraverso il POR FESR 2007 – 2013, a cui stanno lavorando alcune imprese del Friuli Venezia Giulia, guidate da Snaidero Rino Spa, con l’Università di Udine, la Rino Snaidero Scientific Foundation, Friuli Innovazione, Area Science Park, Mediastudio Srl, Teletronica Spa e Sipro Srl. L’obiettivo del progetto LAK è creare un ambiente cucina attrezzato che sia in grado di rispondere a diverse esigenze: comfort, sicurezza, ergonomia, risparmio energetico, adattabilità e socializzazione, in una logica di design-for-all.

Gli addetti del settore e i giornalisti presenti, una cinquantina, delle principali testate specializzate e generalizie nazionali, hanno accolto con entusiasmo e interesse l’iniziativa di ricerca targata Friuli Venezia Giulia, dimostrando apprezzamento e confermando così la concretezza del lavoro svolto fino ad oggi per la realizzazione di un nuovo concept di cucina per il futuro. Il focus principale della cucina LAK è l’inclusione sociale, garantita da un’implementazione intelligente delle migliori tecnologie disponibili per facilitare l’interazione nell’ambiente cucina da parte di tutti i componenti della famiglia.



Il progetto, il cui valore complessivo è di 2,5, milioni di euro, è stato realizzato grazie a una forte sinergia tra imprese ed enti di ricerca che hanno risposto ad un bando dedicato alla ricerca industriale nel settore della domotica promosso dalla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia nel 2010 e cofinanziato da fondi europei per lo sviluppo delle regioni (FESR).

CONTENUTI DEL PROGETTO DI RICERCA
La cucina è il luogo dove si svolgono la maggior parte delle azioni quotidiane e Living for all Kitchen (LAK) è uno spazio creato “su misura” per lavorare più comodamente e muoversi in sicurezza, utilizzando un’interfaccia che permette di dialogare sia con l’interno della cucina che con il mondo esterno.

L’obiettivo di fondo del progetto LAK è migliorare la qualità della vita delle persone, utilizzando le nuove tecnologie e partendo da una attenta analisi del modo di vivere delle famiglie moderne, con bambini ed anziani ed affrontando anche i bisogni e le aspettative delle persone con disabilità, ponendo quindi grande attenzione ai temi della sicurezza, del comfort e del risparmio energetico. Sistemi di interazione audio/video con l’esterno, funzionalità domotiche, interfacce touch screen, sistemi di automazione di pensili e ante, funzioni di controllo della qualità dell’aria e sistemi di monitoraggio dei consumi energetici e dell’acqua, sono solo alcuni esempi delle innumerevoli componenti presenti all’interno del progetto LAK.



Sistemi di connettività con tecnologia cloud computing consentiranno alla cucina LAK di comunicare con l’esterno, verso una rete di fornitori di servizi qualificati, dal fare la spesa a prenotare il teatro o il taxi, dalla richiesta di interventi di manutenzione agli allarmi, ecc..

In questo scenario, il concept LAK prevede molteplici varianti di personalizzazione e crescerà in base ad esigenze ed abitudini che cambiano nel tempo: se il nucleo familiare si allarga e cambia le sue esigenze, la cucina esistente può essere adattata facilmente alla nuova realtà. Infine, una grande cura viene prestata all’ergonomia degli spazi tenendo conto della sequenza di azioni che l’utente compie in cucina, facilitando l’accessibilità alto/basso, variando la profondità degli elementi o disponendo i fuochi su un’unica fila, solo per fare alcuni esempi.

 

(fonte: Friuli Innovazione, www.friulinnovazione.it)


Mediastudio www.mediastudio.it

“La cucina domotica per tutti” – LAK


 

Si è svolto venerdì 27 gennaio 2012, presso il Polo Tecnologico di Pordenone “Andrea Galvani”, l’evento dedicato al progetto LAK e allo stato avanzamento dei lavori. Un evento accolto molto positivamente dal Polo e che ha visto la partecipazione di un folto pubblico interessato all’iniziativa. Protagonisti della giornata le aziende, grandi e piccole, gli enti e le istituzioni che hanno dato vita al progetto “Living for All Kitchen”.



Guarda le foto dell’evento su Facebook


Ha aperto i lavori l’ing. Pietro Felice Fanizza (Rino Snaidero Scientific Foundation), presentando le finalità e le caratteristiche peculiari del progetto: realizzare una cucina intelligente, che sia in grado di aiutare le persone che hanno più difficoltà, ma che implementi anche delle tecnologie “al servizio di tutti”. Daniele Scano (Regione Autonoma FVG) e Franco Scolari (Direttore Polo Tecnologico di Pordenone) hanno evidenziato come la sinergia tra istituzioni e imprese, passando per gli enti di ricerca, sia l’unica soluzione attualmente percorribile per raggiungere obiettivi di sviluppo e innovazione. Successivamente Andrea Tonello (Univ. Udine) ha presentato lo stato della ricerca per quanto riguarda i nuovi sistemi di “comunicazione” fra apparati domestici e persone.

E’ seguita la tavola rotonda con i rappresentanti delle imprese, ed enti, partner del progetto: Egidio Babuin (Snaidero spa), Giorgio Costacurta (Sipro srl), Luciano Sandrin (Inoxfim srl), Sergio Lodolo (Teletronica spa), Milvio Zaccariotto (Mediastudio srl), Fabio Feruglio (Friuli Innovazione). Guarda i video dell’evento sul canale Youtube di Mediastudio


“Saluto del Presidente del Polo Tecnologico Michelangelo Agrusti”
LINK
“Distillatissimo del progetto LAK di Franco Scolari (direttore Polo Tecnologico di Pordenone)” LINK
“Il simulatore come innovazione per la progettazione, Milvio Zaccariotto (Mediastudio srl)” LINK



 

Appuntamento con
“TECNOLOGIE E INNOVAZIONE PER UN AMBIENTE DOMESTICO PIU’ VIVIBILE”
27 gennaio, Polo Tecnologico di Pordenone

Il progetto LAK propone tecnologie domotiche e servizi a distanza progettati per migliorare la qualità della vita delle persone anziane e con lievi menomazioni cognitive.
Interverranno: Michelangelo Agrusti (Polo Tecnologico di Pordenone), Ketty Segatti (Regione Autonoma FVG), Felice Pietro Fanizza (Rino Snaidero Scientific Foundation), Andrea Tonello (Univ. degli Studi di Udine).

Tavola rotonda con: Egidio Babuin (Snaidero spa), Luciano Sandrin (Inoxfim srl), Sergio Lodolo (Teletronica spa), Milvio Zaccariotto (Mediastudio srl), Giorgio Costacurta (Sipro srl), Fabio Feruglio (Friuli Innovazione).

Parter di LAK: Snaidero Rino spa (capofila), SIPRO-Sistemi Integrati per l’Innovazione di Processo srl, Inoxfim Srl, Teletronica spa, Mediastudio srl, Rino Snaidero Scientific Foundation, Friuli Innovazione Centro di Ricerca e di Trasferimento Tecnologico, Area Science Park, Università degli Studi di Udine.

Iscriviti Online all’evento

Come raggiungerci (mappa)

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *