Salone da record – 340mila nella capitale del design

Ieri 20 aprile 2010 si è chiuso il Salone del Mobile di Milano registrando circa 340 mila visitatori per una 49′ edizione da record. Lo conferma il presidente di Cosmit Carlo Guglielmi “… un risultato straordinario. Un dato che è ancora più significativo se si considerano il contesto economico e i disagi dovuti al blocco dei voli”.

Una crescita di oltre il 7% rispetto l’edizione  con il più alto numero di visitatori del 2009. Numeri che colpiscono anche il sindaco di Milano Letizia Moratti “… Milano ha dimostrato di saper esercitare una leadership mondiale, siamo la capitale mondiale del design“. Un successo che ha dimostrato ancora una volta l’importanza degli eventi collaterali del Fuori Salone e la grande partecipazione di quello che ormai è stato definito il ‘popolo del design’. Da non dimenticare inoltre la novità assoluta di quest’anno il Salone Bagno ricco di proposte innovative e accattivanti.

Un evento dal successo incoraggiante per il settore dell’arredamento con un numero di visitatori da record, che continua ad attirare un pubblico numeroso e internazionale. Arrivederci dunque al prossimo anno per la 50′ edizione del Salone Internazionale del Mobile di Milano, e al 2012 per la prossima edizione di Eurocucina.

Il Salone del Mobile si supera, ancora

Si chiude oggi a Milano la 49′ edizione del Salone Internazionale del Mobile confermandosi come un evento in costante crescita. Nonostante infatti il periodo economico particolarmente delicato, il Salone del Mobile ha fatto il pieno di visitatori registrando un aumento di circa il 7% di partecipanti all’evento.

L’Event per eccellenza dell’arredamento ha attirato oltre 115 mila persone, di cui 32 mila solo nella giornata di ieri, in netto aumento rispetto ai 107 mila visitatori della scorsa edizione. La maggioranza dei partecipanti arriva da tutto il Mondo con il 74% circa delle presenze provenienti da 55 Paesi diversi. Un pubblico variegato composto da professionisti del settore arredamento (72%) e con una forte componente di giovani al di sotto dei trent’anni (25%). Un successo annunciato che ha saputo fare dell’enorme offerta proposta al grande pubblico, e della capacità di creare una rete di eventi realizzati nelle zone più ‘giovani’ della città, i suoi punti di forza.

I numeri del Salone Internazionale del Mobile 2010 sono chiari: the Event is Back!

Arredamento – si sceglie al Salone, si compra on-line

Una recente ricerca di mercato condotta da Doxa per eBay annunci ha evidenziato come il Web sia lo strumento preferito per l’acquisto di arredamento. Se il Salone del Mobile è diventata la vetrina dell’arredamento più importante a livello mondiale, la decisione e l’azione d’acquisto finale è compiuta in Internet.

La ricerca è stat effettuata su un campione di 800 persone, di età compresa tra i 25 e i 50 anni, di cui circa il 44% coppie. Oltre il 75% degli intervistati preferisce la Rete per cercare casa e per trovare i mobili per arredarla. Vengono utilizzati soprattutto i siti internet delle aziende produttrici, i siti di settore e gli annunci con offerte e vendite da privati. Il Web viene scelto dai consumatori per dei motivi molto precisi: risparmiare tempo nella scelta, poter valutare attraverso una maggiore offerta, poter scegliere l’arredamento in più persone contemporaneamente e trovare il prezzo più competitivo. Per quanto riguarda invece i mobili e gli oggetti ricercati troviamo al primo posto i complementi arredo, seguiti da mobili, lampade e accessori da cucina.

Un consumatore evoluto che alla vetrina tradizionale affianca sitemi di scelta e acquisto innovativi. Se le aziende faticano a trovare nuovi clienti negli show-room aziendali, forse dovrebbero iniziare a cercare nel Web.

FTK – la cucina del futuro è SMS ready

Ai padiglioni 13-15 del SAlone del Mobile di Milano potete provare la cucina del futuro. Tra le proposte di FTK – Technology for the Kitchen spiccano i prototipi degli elettrodomestici del gruppo Indesit Company.

La cucina diventa tecnologica e utilizza il digitale per re-inventare i propri utilizzi. Indesit grazie all’utilizzo del telefonino permette di comunicare direttamente con gli elettrodomestici. Custom Ice per esempio, il frigorifero del futuro, è in grado di ricevere i vostri SMS e scongelare i cibi prima del vostro rientro dal lavoro. Ad alto tasso di tecnologia anche le altre soluzioni proposte: AquaLift è una lavastoviglie con lavello integrato, Food Avenue è un tavolo dove preparare e consumare direttamente le proprie pietanze e Vertigo è una cappa d’arredo che integra una forno al suo interno.

Integrazione di più funzioni, modularità e gestione digitale: la cucina del futuro è servita.

Interni – il FuoriSalone su iPhone

E’ disponibile su App Store la nuova applicazione Interni FuoriSalone per iPhone. In concomitanza dell’uscita della Guida FuoriSalone 2010 , Intermi presenta l’evoluzione digitale della sua famosa guida al Salone del Mobile di Milano.

Un’applicazione gratuita, intuitiva e sempre a portata di mano per conoscere in tempo reale tutte le informazioni riguardanti gli eventi del FuoriSalone. Interni FuoriSalone permette di conoscere gli eventi in programma, organizzarli secondo le preferenze dell’utente e sfruttare il servizio di geolocalizzazione dell’iPhone. Permettendo all’applicazione di utilizzare la nostra posizione sarà possibile visualizzare immediatamente una mappa con gli eventi che avranno luogo nelle immediate vicinanze dell’utente.

I primi utenti hanno già espresso il loro parere estremamente positivo, il Salone del Mobile nell’era del digitale è già un successo.

Incentivi per il settore arredamento – Marcegaglia al Salone del Mobile di Milano

Il presidente di Confindustria Emma Marcegaglia è intervenuta oggi al Salone del Mobile di Milano invitando il governo a rivedere la propria politica sugli interventi fiscali. “Non possiamo più essere lasciati soli, abbiamo bisogno di cose chiare e nette”.

Marcegaglia chiede al governo una attenzione maggiore per il settore del mobile e dell’arredamento in questa fase delicata dell’economia. La richiesta è chiara: supportare i consumatori per l’acquisto di mobili e altri beni fondamentali. Secondo il presidente di Confindustria solo l’attuazione di un pacchetto di stimolo mediante incentivi per l’acquisto di prodotti di arredamento potrà aiutare in maniera intelligente aziende e cittadini.