Twitter raddoppia i caratteri: da 140 a 280

Twitter raddoppia i caratteri.

Un tweet non avrà più 140 caratteri ma ben 280. Una rivoluzione necessaria per l’azienda che ha visto un crollo negli ultimi mesi, anche causato dall’assenza di nuove idee.

Twitter, che si è sempre contraddistinto rispetto ai suoi concorrenti grazie ai 140 caratteri, ha deciso di abbandonarli per provare a migliorare. “Una scelta estrema ma necessaria” ha affermato il fondatore e Ceo Jack Dorsey.

Con questo cambiamento Twitter potrebbe perdere il suo tratto distintivo, ma ha fatto una scelta necessaria che potrebbe portare un forte miglioramento all’intera piattaforma. I 140 caratteri erano diventati troppo limitanti, soprattutto per le aziende che faticavano a esprimersi con la pubblicità. 280 caratteri invoglieranno maggiormente sia gli utenti che le aziende a investire più tempo sulla piattaforma.

Gli iscritti sono fermi a 328 milioni nonostante la spinta del presidente Trump degli ultimi mesi, che utilizza molto spesso la piattaforma per comunicare al mondo news e decisioni. Twitter ha difficoltà a stare al passo con i concorrenti, in particolar modo con Instagram che conta ben 800 milioni di utenti e tante funzionalità interessanti.

Come affermato su ANSA, “in Italia, solo per fare un esempio, i circa 7 milioni di utenti attivi di Twitter stanno sul microblog in media 1 ora al mese. Mentre su Facebook (che nel nostro paese conta 30 milioni di utenti attivi) ci stanno 14 ore al mese”.

I 280 caratteri aiuteranno Twitter a tornare a crescere?